Dipendenze
e
invecchiamento

Stampa Raccomanda Home

17_medikamente.jpg

Farmaci e alcol possono avere interazioni molteplici e imprevedibili. Molte sostanze interagiscono con l’alcol: il loro effetto può essere rafforzato, indebolito o alterato.

L’assunzione di alcol insieme a sonniferi, calmanti, farmaci contro le demenze (p.es. l’Alzheimer), le depressioni o altri problemi psichici accentua sia alcuni effetti del farmaco che quelli dell’alcol. Per esempio la concentrazione può essere ridotta in modo importante, il che fa chiaramente aumentare il rischio di infortuni.

Anche gli antidolorifici e i narcotici (come gli oppiacei), i medicamenti contro l’ ipertensione, il diabete, le allergie e molti altri interagiscono con l’alcol. Questo non vale soltanto per i farmaci ottenibili su ricetta medica, ma pure per numerosi medicinali in vendita libera.

Oltre al fatto che nelle persone anziane l’alcol ha effetti più forti, esse spesso assumono diversi medicinali contemporaneamente e il loro corpo smaltisce tutte queste sostanze in maniera più lenta. Gli organi reagiscono inoltre in modo più sensibile agli influssi esterni e così aumentano i rischi legati all’assunzione concomitante di farmaci e alcol.

Se si conoscono persone che assumono farmaci e bevono alcol, è bene incoraggiarle a consultare uno specialista (medico, farmacista).